a cura di Daina Maja Titonel

14 maggio – 28 giugno 2019



Capitolo 7
Il segno dell'acqua

Georgina Spengler
25 giugno – 28 giugno 2019

Capitolo 6
Sopravvissuti alla modernità

Roberto Nistri
18 – 22 giugno 2019

Capitolo 5: Tre
Isabella Ducrot
11 – 15 giugno 2019

Capitolo 4: Gratta e vinci
Gaetano Zampogna
4 – 8 giugno 2019

Capitolo 3: Inclusioni
Peter Flaccus
28 maggio – 1 giugno 2019

Capitolo 2: Amanti eterni
Milica Cirovic
21 – 25 maggio 2019

Capitolo 1: Le origini
Armando Spadini, Angelo Titonel
14 – 18 maggio 2019
L'opera diventa respiro che si allarga di lettura in lettura
Maria Lai (1919-2013)

Miscellanea è una esposizione sui generis che si compone di sette capitoli, ed è frutto di alcune riflessioni sulla modalità di fruizione di una mostra e sui suoi attori principali.
Succede talvolta che la galleria sia frequentata da visitatori distratti, all'uscita dei quali giungono alle mie orecchie le silenziose e animate proteste delle opere che rivendicano una giusta attenzione. Anche lo spazio si sente in qualche modo violato da queste fugaci presenze.
Al pubblico di Miscellanea chiedo dunque attenzione e tempo. Al centro della galleria sono presenti tre sedie, ciascuna orientata verso una parete differente che ospita un'unica opera. Il visitatore è invitato a sedere comodamente, a prendere il tempo necessario per dialogare con il lavoro che trova di fronte.
All'opera chiedo di sostenere la prepotenza di una parete vuota di cui lei sarà unica e solitaria protagonista, e di avere il potere della suggestione.
Al gallerista, che sono io, chiedo di avere la medesima attenzione e cura del suo pubblico; mentre al curatore, che sono sempre io, chiedo ogni settimana una nuova mostra, in una sorta di performance dell'allestimento.
Agli artisti, grazie ai quali tutto questo può prendere vita, chiedo di lasciarsi coinvolgere in un esercizio in continuo divenire.

Daina Maja Titonel